Olistico

Il termine “Olistico” (dal greco “Holon”, cioè “tutto”) di per sé non ha un significato specifico ma lo si usa per identificare un insieme di discipline che operano allo scopo di sostenere, mantenere e migliorare lo stato di salute e benessere della persona attraverso specifiche metodiche volte a stimolare e rinforzare le naturali risorse della persona.

In questo contesto il termine “terapia” viene utilizzato cogliendone il suo significato più primitivo dove per definizione di “curare” si intende “prendersi cura” di qualcuno.

Le discipline Olistiche non si pongono in contrapposizione, né in alcun modo intendono sostituire la medicina tradizionale ma vi si affiancano.

Se riflettiamo un attimo apparirà chiaro come spesso la storia della nostra Medicina Tradizionale (occidentale) sia la storia di una delega, alle nostre malattie, della responsabilità per "non essere felici".

Il paziente delega al medico la responsabilità di guarirlo ed a sua volta il medico delega alla ricerca scientifica, o ai farmaci, ma nessuno si occupa dell'essere umano che ha di fronte.

Mentre nella Medicina Tradizionale l'individuo viene trattato come la somma di parti fisiche o psichiche più o meno malate, nell’approccio Olistico, invece, ogni individuo è considerato diverso dall'altro e viene osservato e trattato nella propria interezza e nell'ambiente che ha intorno.

Viene ascoltata quindi la persona, non la malattia , "ricercata" la causa e non il sintomo ecc.

La malattia quindi è vista come uno squilibrio tra fattori sociali e personali da un lato, e cause biologiche dall'altro.

Quello che invece si crea tra l’Operatore Olistico ed il ricevente è quindi un dialogo alla pari dove l’Operatore non pratica “sulla” persona ma “CON” la persona con l’obiettivo di guidarla nel viaggio alla conoscenza del proprio linguaggio corporeo per "Riequilibrare un sistema”, ovvero mettere in armonia, le dimensioni emotive, fisiche e spirituali della persona.

E' importante quindi capire che non esiste una tecnica o una disciplina per tutto, una panacea insomma, in quanto ogni soggetto è un individuo unico la cui problematica va risolta in modo sempre differente.

Buona ricerca...

Nessun commento: